Procida – Spaz-io

Posted on 10 settembre 2012

0



Si intitola “Spaz-io” la mostra di fotografia, pittura e videoarte che si terrà dall’8 al 30 settembre all’Albergo La Vigna, via Principessa Margherita a Procida. Il luogo fisico è composto di oggetti tridimensionali, accoglie provoca e nutre pensieri immateriali, sensazioni, emozioni.

 

In questo Spazio si coniugano, assemblano e racchiudono realtà concrete e metafisiche. Si tratta di un crogiolo nell’infinito fisico percettibile e tangibile, di energie, pensieri, sensazioni, emozioni, che si con-fondono col tempo come nell’intenso blu del mare o nella buia notte siderale, si fa pensiero. Qui vi riemergono memorie e tracce del passato in ciò che appare essere presente del prossimo futuro, e col futuro si avvicendano a costruire un presente effimero e in continua evoluzione. Un infinito ciclo dove la materia, già stata, perpetua, si scompone, si ricompone in nuove forme per dar vita a nuovi impulsi nuovi respiri e altrettanti pensieri. Su questo si interrogano sette artisti, che si ritrovano intorno a un progetto comune e ciascuno con la sua tecnica e la sua personale sensibilità, affrontando il tema Spaz-io: luogo fisico e luogo dell’animo. Con la fotografia, la pittura e la video arte presentano al visitatore il frutto delle esplorazioni dei singoli che insieme convergono in quelli che poi diventeranno spunti di confronto e riflessione. Ciascuno di essi dipana la propria opera da un filo conduttore come l’architettura urbana, il box-confessionale (elemento di transito tra l’essere materiale e l’essere spirituale), il misterioso linguaggio delle nuvole o quello dei defilati e silenziosi monumenti degli eroi passati. Nello spazio matero-mentale si esprime l’io soggettivo in comunione e in contrapposizione all’io collettivo nutrendolo del proprio respiro. Location della collettiva sarà la hall dell’albergo La Vigna, che patrocina l’evento, Palazzotto signorile tardo settecentesco con annessa vigna, che dava nome all’intera località dell’isola di Procida e da cui oggi il nome.

 

Il progetto nasce come gioco e trae collante dal fascino che l’isola esercita sul gruppo. Isola sospesa nello spazio-tempo, con la sua atmosfera apparentemente poco ospitale e distratta all’altro. Isola che al pari delle altre terre vulcaniche nasconde e conserva gelosa la propria carica energetica ma che puntualmente regala e con generosità a chi dimostra di saperla amare. E con loro tutti è stata generosa.

 

La mostra sarà inaugurata l’8 settembre alle ore 19,00 e rimarrà aperta fino al 30 settembre.

 

Artisti:

 

Martina Cozzolino, Sabrina Cozzolino, Roberto G. Ferrante, Anna Giannotti, Antonio Lubrano Lavadera, Valentina Migliaccio, Mariagrazia Ritrovato.

 

 

 

 

 

Martina Cozzolino.

 

Architetto e fotografo per hobby. Appassionata di fotografia di architettura ,mi piace cogliere i dettagli nello spazio . Nata a Napoli, laureata a Firenze con studio all’estero in Inghilterra e Germania. Attualmente lavora come architetto in Svizzera nel Cantone dei Grigioni.

 

(Presenterà 4 fotografie dello stadio di Monaco di Baviera)

 

 

Maria Grazia Ritrovato, Pianista,compositrice,appassionata di fotografia ha realizzato foto per spettacoli teatrali e foto propedeutiche di soggetti vari finalizzate ad elaborazioni pittoriche.

 

(Presenterà 4 fotografie di nuvole)

 

 

Sabrina Cozzolino, nata e vive a napoli .

 

Designer architetto d’interni .Appassionata di fotografia da molti anni,inizia con la fotografia di spettacolo teatrale e cinematografico, oggi si dedica a cogliere attimi architettonici e momenti quotidiani.

 

(Presenterà 4 fotografie, vari tipi di spazio )

 

Valentina Migliaccio

 

Nata ad Ischia, vive e lavora a Napoli.

Procida (NA) – dall’otto al 30 settembre 2012

Spaz-io

LA VIGNA

Via Santa Margherita (80079)

Ha iniziato il suo percorso artistico all’inizio del 2005 come fotografa in seguito a una profonda ricerca di se stessa e del rapporto con il sociale. Oltre alla fotografia che costituisce il canale artistico preferito da Valentina, la pittura si fonde con essa creando immagini reinterpretate in colori e forme. Dipinge e fotografa in maniera spontanea alla continua ricerca, tra immaginario e reale, dell’espressione del pensiero legato al sociale.

 

(Presenterà 5 fotografie dipinte digitalmente-titolo panni stesi)

 

 

 

Annunci
Messo il tag: , , ,
Posted in: comunicati